Facebook sempre più poliedrica: arriva Shops per dare visibilità alle realtà commerciali messe in ombra dal COVID

Facebook ha appena compiuto un altro passo verso il suo obiettivo di piattaforma sociale globale, lanciando Shops: si tratta di una nuova sezione che ha lo scopo di fungere da vetrina per le piccole e medie realtà commerciali locali.

Lo strumento arriva come una sorta di risposta all’emergenza sanitaria attuale e per dare supporto a quelle realtà commerciali che sono state maggiormente danneggiate dai lunghi periodi di lockdown. Shops si integrerà nativamente con servizi di terze parti come ShopifyBigCommerce e Woo: oltre a fornire maggiore visibilità alla realtà commerciali che se ne avvarranno, mira anche a fornire uno strumento unificato di pagamenti.

Gli strumenti per la promozione dei prodotti tramite Shops saranno disponibili anche su Instagram, con link integrabili anche nelle Storie. Sarà poi a discrezione dell’azienda commerciale se consentire il pagamento direttamente sulla piattaforma social e reindirizzando il cliente sul proprio sito web.

Su Facebook Shops si potrà scegliere i prodotti che si vogliono inserire nel proprio catalogo e personalizzare il negozio con un’immagine di copertina e con colori che rimandano al marchio. Qualsiasi imprenditore, indipendentemente dalla dimensione della sua compagina, può portare l’attività sul social network gratuitamente dando la possibilità ai clienti di sfogliare l’intera collezione, salvare i prodotti ai quali si è interessati, fare un ordine. Quest’ultimo si dovrà completare sul sito Web del negozio per ora. 

Soprattutto Facebook Shops è gratuito al contrario di altri servizi del genere. La stessa Shopify gli spazi virtuali li fa pagare a partire da 26 euro al mese, più una commissione sui pagamenti. Anche su Amazon si paga sia l’account sia la percentuale sulle vendite che può andare dal sei al 20 per cento. Per Facebook invece il sistema potrebbe iniziare a fruttare grazie al pagamento diretto, che sarà praticabile con la funzione “checkout” già sperimentata su Instagram lo scorso anno. Con un mercato, quello dell’eCommerce, che nel 2022 dovrebbe raggiungere i 900 miliardi di dollari e che con la pandemia ha fatto un netto salto in avanti, Facebook sta cominciando ad aprire un nuovo filone per generare utili a fianco a quello pubblicitario.

La distribuzione di Shops sta partendo in queste ore su Facebook negli Stati Uniti, mentre è attesa entro la prossima estate su Instagram. Facebook non ha fornito dettagli specifici sulle tempistiche di distribuzione in Europa.

Posted on 20 Maggio 2020 in blog_nuovo

Share the Story

About the Author

Back to Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi